Campi Fontane e Misteri

Pare che nel Rinascimento chi finiva per fallire o truffare nella propria attività socioeconomica dovesse compiere, a Matelica, alcuni giri attorno alla fontana e ripetere qualcosa come “non fidatevi di me, non fidatevi di me”.

– Oggi dovrebbero costruire solo fontane allora – spunta la sagacia di Martina.

Mia moglie ride, come sempre alle sue battute (di rado alle mie, ma si sa, l’amore è strano).

E’ questa una delle ragioni, mi racconta il tizio dell’edicola, per cui Matelica è detta anche la città dei Matti. “Pensavo fosse per il verdicchio” gli dico. “Oh beh, quello aiuta” mi fa lui. Che vino da queste parti!! Gli chiedo di qualche produttore, mi risponde sussurrando nell’orecchio…..

Vigneti

Vigneti

Ad ogni modo, è una città fuori dalla norma. Oltre ai matti, infatti, ecco la storia di questo globo di Matelica, una sorta di orologio solare costruito per stare a Matelica (così dicono longitudine e latitudine) eppure simile ad un altro greco; di pietra greca, eppure scoperto qui a Matelica, che non era, pare, greca. Non credo di avere sufficiente spazio né conoscenze per spiegare questo mistero, ma è proprio una cosa strana e astronomi, maghi, storici, archeologi girano attorno a questo globo per capirne tutte le funzioni ed i perché!

Lo chiamano Il computer dell’antichità, e a vederlo da vicino fa uno strano effetto…

globo

Dopo il globo ed un’ultima passeggiata nel centro di Matelica, abbiamo preso l’auto e siamo andati alla vicina Braccano: l’aria si è pulita, si sta bene e guardano fuori dal finestrino penso con malinconia al mio orto. L’orto è una cosa faticosa, e ci vuole costanza, ma quando te ne allontani provi le medesime fitte che se lasciassi un animale domestico, o un caro che abbia bisogno un po’ di te.

Bando ai sentimentalismi: prima del paese faccio scendere le pesti dall’auto e consiglio alla moglie di mettere una maglia sulle spalle, inutilmente. Passeggiamo un po’. Sono felice di vivere in campagna, e quando vedo altra campagna me ne rallegro ancor di più: come un attore che più vada al cinema più sia felice di fare quel mestiere. Non sono un naturista, no. Sono cresciuto negli anni sbagliati, c’era la città, e i nuovi mestieri, e il cinema americano… la cucina francese… le… ok, basta così…

braccano2

Oggi, vedo le mie piccole pesti correre davanti a me (la piccola corre proprio come fa la madre, allargando i piedi minuscoli al momento di alzarli) per andare ad ammirare i murales di questo paese e spero che un giorno saranno loro a dipingere le case del loro, di paese.

braccano1

A presto, Dr. Timo

 

Lascia un commento


5 + = sette

 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422