Castelli? Fanti? Troll?

57B

Da Gabicce a Gradara. Adesso mi siedo un secondo e scrivo qualcosa mangiando un panino. Lo so che mi pagano il pranzo al ristorante, se voglio, ma preferisco un panino. C’è il sole, si sta bene, meglio le panchine, o meglio questi larghi tondeggianti gradini. Cosa mi aspettavo? Un castello, e quello c’è. Grande, elegante, più che castello un palazzo coi merli. Entri e percorri stradine in salita, larghe scale, costeggi pareti medievali; certo, anche qualche negozio di souvenir con P & F che si baciano su calamite da frigoriferi…

beccati in flagrante!

beccati in flagrante!

Cos’altro mi aspettavo? L’atmosfera medievale. Quella c’è, però oggi scopro che è una giornata particolare, lo capisco appena entro nelle mura. Gente che gioca a carte, si sfida a giochi da tavolo, parla di Dragoni e Cavalieri ma anche di Astronavi e Teresina… ehm, scusate… abitate tutti qui?

Mi spiegano, e leggo su qualche volantino, che è in corso MarcaLudens: associazioni di giocatori d’ogni risma si ritrovano ogni anno in una città diversa delle Marche. Incontri, dibattiti, giochi, sfide, tornei. Non sono esattamente una patita dei giochi da tavolo (ma di trivial sì). Però qui, nelle mura medievali, all’ombra del castello, è una cosa carina sentire frasi tipo “e tu rispondi con l’ascia bipenne” o “ha bruciato un’ala del mio drago…” Ho una certa ammirazione per questi giocatori.

locandina

Vabè. proseguo la salita. Due tizi si sfidano a dadi con dadi di 12 facce. Panchina: una panchina dove sedermi e mangiare il panino che ho comprato fuori delle mura.

Che posto questo. C’è la faccenda di P & F, quella che conoscono tutti. Con quei versi che ricordo persino io: Amor ch’a nullo amato amar perdona/mi prese dei costui piacer s’ forte/che, come vedi, ancor non m’abbandona…

Ma le sensazioni sono altre. Certo, il turismo si sente, basta dare un’occhiata ai gadgets, però c’è quel che di… medievale…sul serio… mmmh, forse perché sta per iniziare la rievocazione storica con i duelli di spada e mi passa davanti gente in armatura :-)

Ma qui sembra normale. Difatti, non manca il cane spinone che ti si mette ai piedi a mendicare un pezzo di salame. Toh, prendi. Speriamo non arrivi un Troll a chiedermi la Fanta!

Se avete fretta: Passeggiate senza meta nelle strade, le vene del castello. Visitate le stanze più che il Museo. Non cercate cartoline belle, accontentatevi dei vostri occhi. Fingete almeno per un momento.

Se avete tempo: Tutto uguale. Gradara si visità così, mica è una città. Potete fingere per più tempo… se essere cavalieri dame o mostri o tutte e tre le cose simultaneamente, dipende da voi!

Ora mi fermo, ma non ho finito con Gradara!!!

Ciau, Kyria

 

Lascia un commento


7 + = sedici

 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422