Jesi Capitale: prime note

Conosco Jesi, anche le mie figliuole la conoscono ma sono contente di andarci. Sono quasi sempre contente di andarci. Per via delle Meringhe, immagino, quelle stesse meringhe che mi costringono a portare a casa ogni volta mi rechi in questa cittadina per lavoro. In questi giorni, Jesi si prepara alla fiera di san Settimio, e facciamo in tempo, nel tardo pomeriggio, per vederci una rievocazione storica che anticipa la fiera vera e propria.

Che dovrei dire di Jesi? E’ una piccola capitale, per certi versi. Arriviamo e parcheggiamo sotto le Mura, per risalire a piedi le vie strette, spesso di ampi gradini, di portoni sconnessi, di fiori alle finestre. Le mura corrono tutto intorno, è uno spettacolo. Martina indica le case moderne che si sono infilate tra le torri medievali, crescendoci dentro. Ne ride, perché le sembrano buffe.

Ci sono molti motivi per venire a Jesi, è per questo che quando l’hanno inserita nel mio itinerario non mi sono lamentato, anche se già ci vengo abbastanza spesso per lavoro. Uno dei motivi è la Meringa della pasticceria Bardi, lungo il Corso. Perciò, appena arrivati in centro e sbucati in piazza del teatro, portiamo le piccole in questa troppo elegante e affettata pasticceria, che fa le migliori meringhe del mondo. Così, riusciamo a farle stare zitte per un po': non c’è adolescenza che tenga di fronte a quella panna.

Mia moglie prende un gelato, io un caffè. Un altro motivo per venire a Jesi sono i palazzi del centro: molti sono rinascimentali, ce n’è persino uno che si rifà al bugnato di Ferrara. Camminando, bisogna stare a testa in su, per vedere tutto quel che si dovrebbe vedere. Dovremmo fare un salto in pinacoteca, a dire il vero. la pinacoteca si trova in un bellissimo palazzo signorile, lungo una via stretta del centro e si riconosce per un meraviglioso cancello in ferro battuto, davvero un’opera d’arte. Ma è una bella giornata, e per ora la pinacoteca con le opere di Lorenzo Lotto salta: preferisco far gironzolare le mie donne per il centro. Poi andremo anche in Pinacoteca, giuro. Ma ora, con questo venticello lieve e il cielo piuttosto terso, preferisco pensare a un bicchiere di verdicchio da sorseggiare all’aperto…

 

Lascia un commento


+ cinque = 10

 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422