Mare Sereno

Siamo in piena area di influenza veneziana, e si sente. Se la strada principale percorsa dai pedoni e dai turisti è piuttosto moderna, basta infilarsi in una delle traverse di Rovinj per perdersi in un dedalo di vie e viuzze che ricordano davvero da vicino certi quartieri di Venezia. Lo adoro. Anche Mirko. Abbiamo la passione per i gatti randagi sugli scalini, per le finestre spalancate di cucine e corridoio, per i panni stesi sulla strada.

ciottolato

Siamo arrivati ieri e dopo esserci sistemati in albergo abbiamo passato la sera in giro. Mirko mi ha detto che in realtà

- Lo spritz l’hanno inventato qui

ma mi è parso meno buono che a Trieste. Nonostante siamo fuori stagione, passeggiando sul lungomare abbiamo incontrato diversi posti affollati, e in giro non manca la gente. Ma il meglio è sempre dietro l’angolo, in una piccola piazza alla veneziana, o in un vicolo con piante alle finestre.

Molte case sono malandate, in questi vicoli, come d’altronde accade a Venezia stessa, dove quel che conta è la facciata sul canale… ma anche qui è il fascino, nelle sedie fuori dalle porte e nelle finestre in legno vivo.


Il mattino successivo Mirko ha proposto di dare uno sguardo al mare. Rovinj è famosa per il mare: ha 13 isole attorno, ognuna con le sue spiagge, e ha anche un’attrazione particolare, un relitto tedesco.

Baron_Gautsch

E’ incredibile come a così breve distanza dall’Italia questo mare sia diverso: ha riflessi scuri, quasi violacei, e tradisce la profondità, non so come dire. Ora che sto scrivendo non mi vengono le parole.

- Mirko, come posso dire che il mare è diverso, qui. Che ha?

- E’ più mare – fa lui, caustico, leccando un gelato… ok. Più Mare.

Continuiamo a passeggiare. Mi aspettavo qualcosa in più da visitare, qui, invece la cosa migliore è girare a vuoto, tra una calle e un negozietto, un bar e una chiesa barocca.

- La maggior parte della gente viene per le escursioni in mare o in collina – sintetizza Mirko leggendo la sua guida.

La città, però, è splendida. E’ buffo vedere questa appendice di Venezia di fronte a un mare tanto diverso dal nostro. Uno immagina sia una messinscena, invece in queste terre la Serenissima ha lasciato tanto, e tanto ha preso: chi ha mai sentito parlare di rinascimento croato, siamo sinceri. E invece, basta guardarsi attorno per capire quanto i centri fossero vivi, e avanzati, attivi e ricchi d’arte. E io che mi aspettavo sono belle spiagge nell’aria di settembre, fondali marini e magari, chissà, delfini.

- Dobbiamo prendere una barca – dice Mirko – vederla dal mare. Tutte le città di questo tipo dovrebbero essere viste dal Mare, sono state costruite così per questo

Ha ragione

rovinj dal mare

Tra poco andremo a pranzo in una trattoria che fa grigliate di pesce, poi nel pomeriggio visiteremo Pula

Edy

 

Lascia un commento

 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422