Alberiamo

Li conosciamo.

Li studiamo a scuola, li apprezziamo.

Ne godiamo l’ombra, ne gustiamo i frutti, ne ammiriamo la grandezza.

Ci appoggiamo a loro, li disegniamo sin da bambini, li scaliamo; li dipingiamo, li raccontiamo.

Dietro di loro ci nascondiamo; li incidiamo.

Li usiamo per rendere meno grigie le città. Troppo spesso, li abbattiamo per avere più spazio per i nostri affari, senza pensare che, senza di loro, non ci saremmo neanche noi. Figuriamoci gli affari…

Ci passiamo vicino mille volte. E gli vogliamo bene. Ma glielo diciamo?

Perdiamo un minuto del nostro tempo per farli sentire preziosi? No. Di solito no.

Ed è proprio quello che, qui, abbiamo intenzione di fare. Fermarci un attimo per dir loro che gli vogliamo bene. E abbracciarli, come si abbraccia un caro amico. Qualcuno cui teniamo. La cui sola esistenza ci rallegra.

Ecco la piccola grande sfida di viaggiareterraemare: Alberiamo.

Persone che si fermano per qualche minuto e abbracciano un albero: potrà essere il loro albero prediletto, quello sotto casa, compagno di 1000 giochi ed avventure; o un albero qualsiasi, incontrato un po’ per caso, quello cui passiamo vicino tutti i giorni ma non abbiamo mai notato. E ora lo abbracciamo, perché gli vogliamo bene. O un albero incrociato durante le vacanze, del quale abbiamo, chissà, mangiato un frutto proprio stamattina.

Melensi? Può essere. Ma dateci retta: avete mai abbracciato un albero? Avete mai forzato il vostro corpo sulla sua corteccia, adattandovi alle scanalature, alle rientranze, all’umido calore del suo legno? Ascoltando il fremere delle sue foglie? Sentendo la vita che fluisce nel suo tronco?

Noi si. E con noi altre persone il cui abbraccio qui racconteranno con le immagini e, se vorranno, le parole.

Volete essere una di queste persone? Uno di noi pazzi convinti che il territorio in cui viviamo, oltre che sfruttato e venduto, può essere soprattutto amato?

Sì?

Allora fatelo. Semplicemente. Abbracciate il vostro albero, scattatevi una fotografia mentre lo fate e diteci quel che avete provato, spedendoci il tutto a: info@viaggiareterraemare.it.

Inizia una storia buona. Fatene parte.

Paolo

 

2 commenti a “Alberiamo”

  1. Francesco scrive:

    Abbracciare gli alberi era un esercizio fondamentale nell’insegnamento esoterico-architettonico che ho seguito con il prof. Jacques Famery.
    Abbracciare gli alberi permette di sentirne la vibrazione.
    L’ecologia non è un discorso intellettuale, ma è una questione energetica. Il discorso intellettuale è facilmente sovvertibile dal pensiero unico del capitalismo, per esempio.

    Vi voglio bene.

Lascia un commento


1 + uno =

 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422