Estate a Zonzo

Che siccome ormai sono di casa qui, mi hanno chiesto di fare un giro alla loro prima escursione. Loro di quelli che finanziano questo indie-blog, Amatori, e dei partner per l’iniziativa, un’agenzia che si chiama Duemme.

L’iniziativa non è male: propongono delle escursioni per le Marche agli ospiti degli alberghi: si fa un aperitivo ogni lunedì all’Hotel Residence il Conero 2 e si parte il martedì e il giovedì per il Conero e Ancona e per la Vallesina e Montecarotto e Serra de’Conti, che è un posticino delizioso con un museo da urlo.

Ora, come sapete qui non si fa pubblicità e già questa estate è abbastanza piena di cose da fare, diciamocelo, per chi vive qui e non intende perdersi nemmeno un concerto (a proposito… per chi non lo sapesse a Urbino il 31 suonano i Kings Of Convenience, così, tanto per dire :-) ), una mostra (che so, quella di Manara alla Mole Vanvitelliana di Ancona), uno spettacolo di teatro (l’Amleto con regia di Valentina Rosati sempre alla Mole, che ne dite?).

Però ho parlato con Vittoria, la ragazza che partecipa all’iniziativa e mi ha dato le foto della prima escursione, vale la pena darci un occhio, no?

Sul Conero io ho scritto qui e il barone rampante, che usa le parole molto meglio di me, lo ha fatto qui.

Dal Conero l’escursione è passata ad Ancona: un giro classico, per vedere la città dove “il sole sorge e tramonta sul mare” (chennoia sentire questa tiritera per noi del luogo, ragazzi).  Io, per quel che mi riguarda, avrei aggiunto qualcosa di movimentato, che so, una capatina all’installazione di Ericailcane, magari. Però capisco che chi qui non è mai stato preferisca conoscere gli angoli suggestivi della città.

Che vi devo dire: certe volte è uno spettacolo anche per me, che ci giro di continuo con tanto di cane al seguito e tutto il resto. Ma soprattutto questa cosa delle escursioni mi è piaciuta perché uno invece di stare in albergo o sempre lì intorno a bazzicare, beh, non solo si fa un giro ma interagisce con gli altri, si conoscono, si fan chiacchiere, si scambiano fotografie.

Quindi, ok, non per far pubblicità, ma bravi, una gran bella idea.

Magari la prossima escursione si farà in notturna, per il concerto di questi fenomeni qua: 31 luglio, Urbino, KOF:

Saludos

Kyria


Dritta Estiva #2: Fotografia

Se Kyria vi parla dell’arte di Ericailcane ad Ancona, io provo a dare un’altra dritta. Come sapete, qui non si compra e non si vende proprio niente. Si tratta di consigliare qualcosa di diverso per l’estate appena iniziata, da questa o dall’altra parte dell’Adriatico. Ecco allora la mia prima dritta.

C’è un fotografo, Robert Marnika. È croato e vive a Bologna, dove ha il suo studio. È bravo; è proprio bravo: non sono un esperto, né un critico ma le sue foto mi piacciono.

Otto anni fa, Robert ha avuto una bella idea: organizzare un corso fotografico sull’isola di Sestrunj, nell’arcipelago di Zadar. L’isola, dalla particolare forma allungata è un luogo particolare: a mezz’ora di traghetto da Zadar, non interessa il grande turismo stagionale ed è la meta prediletta da molti croati che, negli anni, sono andati a vivere all’estero.

Tra questi, anche Robert.

La sua fotografia incontra, lui giovanissimo, la guerra della ex Jugoslavia: le sue immagini iniziano a girare il mondo.

Nel 1993 si trasferisce in Italia e, da allora, la sua carriera non conosce soste. Si occupa di mostre altrui ed espone in importanti contesti personali e collettivi. Intanto, porta avanti la sua idea: il workshop sull’isola croata, una maniera diversa di far fotografia, conoscersi, migliorare ed esplorare.

Non so voi. A me pare un’idea bellissima.

Perciò, la mia prima dritta dell’estate è questa: il workshop di Robert a Sestrunj: date un’occhiata qui per capire meglio di che parlo.

So long, Barone


 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422