Cartoline di Parole #35: Andrea

La baia di Cancale, rinomata per le ostriche, gli enormi allevamenti; tante da costare meno del limone al baracchino sul molo. All’orizzonte, oltre la nebbia, Mont Saint Michel.
Cercammo un hotel sulla strada che costeggiava il molo. Barche in secca, e il mare, almeno a cento metri di distanza.
Trovammo un alberghetto. La signora anziana non fece problemi per il cane. Era un posto civile, appena qualche franco in più – circa mille lire del tempo – e nessun problema per gli animali domestici. Chiese se preferivamo vista mare, per la camera. Costava un po’ di più.
Non so perché – chi mi conosce sa che son l’opposto – feci l’italiano. Bofonchiai alla mia compagna, con sarcasmo, che se per vista mare intendeva una finestra sulla secca…
A metà mattina, il giorno dopo, uscimmo per colazione. La via parallela al molo ronzava d’un traffico quieto. Il mare baciava il molo con dolcezza.

(Andrea Amadori)

 

Lascia un commento


2 + sette =

 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422