Cartoline di Parole #44: Carlo

In 5 amiconi andammo nell’isola di Cipro.
Una mattina, in barca, doppiammo Capo Cormakiti, virando a Est, giusto al sorgere del Sole. Cercavamo il replay di una scena avvenuta tanti secoli fa: la nascita di Venere, concepita da Zeus e Gea (Cielo e Terra) e partorita da quel Mare stupendamente azzurro.
Fu chiamata Afrodite (significa “nata dalla spuma del mare”); era stillante d’acqua diamantina: nuda, ritta su incerto piedistallo d’iridata conchiglia, emerse dal mare! La brezza marina le muoveva i lunghi biondi capelli; subito due zefiri alati l’avvolsero in svolazzanti veli, sospingendola a riva.
Noi volevamo rivivere quella scena sublime coscienti che, per farlo, ci necessitavano i puri, giovanili occhiali della nostra anima.
Ritornammo in Hotel. Alcuni avevano il cuore gonfio di godimento; altri erano scettici.
Per rinnovare le emozioni dell’Antica Grecia, non bastavano i dovuti strumenti: occorre venire baciati dalla Fortuna.

(Carlo Cantarelli)

 

Lascia un commento


tre + 6 =

 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422