VIRTUAL TRIP

Torna VTM e dopo un periodo di pausa riprende ad occuparsi dei territori d’Adriatico. Tempo di viaggi e di sincerità, trasparenza ed economia: possiamo raccontarvi un territorio dalla scrivania? Bella sfida. Noi ci proveremo, e conteremo anche sull’aiuto dei lettori, dei residenti, delle persone che conoscono i luoghi del quali stiamo per parlare; oltre che sulla tecnologia, sui riferimenti, sulle maps e su street viewer. Virtual trip insomma, perché in questo modo si scoprono anche cose, pensa un po’, che chi sta lì non ha mai visto.

Uniamo i punti di vista allora: la gente viaggia e poi racconta quello che vede, e questo sì è importante, specie se hai un blog di viaggio. Altri scrivono guide vere e proprie (ci vanno nei posti? Non ci vanno? Dicono di sì…). Noi scegliamo un’altra strada ancora: ci siamo stati, un po’ li conosciamo, ma non si finisce mai di conoscere e mica ci viviamo. E allora ci mettiamo d’impegno a ricostruirli grazie al web come un mosaico, mostrarli forse come nessuno di chi ci è stato l’ha mai visti, dare infinite possibilità al nostro viaggo.

Virtual trip allora. Che poi speriamo qualcuno ci dica: “questa l’avete toppata!”. Ci sta anche questo. sempre meglio che dar retta solo a chi va sempre negli stessi ristoranti, anche se davvero :-)

I nostri viaggi saranno in effetti due: Paolo scenderà dal Friuli e girerà attorno all’Istria, mentre Chiara risalirà dal Montenegro. Si incontreranno a metà strada, come spesso fanno lungo le scale dei rispettivi uffici :-D

Le uscite: usciremo due volte a settimana, il martedì e il venerdì, salvo imprevisti (la foratura di un mouse, una grandinata sul monitor…)

 

 


La fotografia di viaggio

“Un vero viaggio non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi” – oppure “Le persone non fanno viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”. La prima è di Marcel Proust, la seconda di John Steinbeck. I grandi scrittori ci dicono spesso verità.

Lo fanno anche i grandi fotografi e in un tempo come il nostro, in cui lo spostamento, il movimento, il passaggio da un luogo a un altro sono le caratteristiche del vivere sociale – facciamo viaggi, cambiamo città, visitiamo persone, prendiamo treni, auto, aerei, metropolitane, ma anche ci spostiamo da un lavoro all’altro, e da un sito all’altro, tra i blog, tra le bacheche di un social – la fotografia è eminentemente quella di viaggio.

Per questo, al termine dei suoi intensi giorni ai quali non abbiamo potuto partecipare – speriamo di rifarci nella prossima edizione – vogliamo rendere omaggio a un appuntamento di grande spessore che si svolge in una delle più belle città italiane, Cortona.

Si tratta di Cortona on the move, festival della fotografia di viaggio. Immagini in cui le persone diventano luoghi e viceversa, le architetture sono prima di tutto interiori e le società sono corpi da scavare per individuarne, miracolosamente, le ragioni e i meccanismi. Tutto questo in una solo foto?

Sì, tutto questo il una solo foto. Perché, diceva Proust, “un vero viaggio non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi”.

Il festival ha riscosso un grande successo offline e online, pare. E non crediamo sia solo perché, oggi, la fotografia sembra essere il discorso maggiormente utilizzato. Crediamo sia perché in questo movimento continuo che riguarda le nostre esistenze una fotografia ci permette di trattenere l’ombra, l’orma – per dirla con Barthes – del nostro continuo spostarci. Ci ferma lì, noi e il luogo, quando ormai siamo già andati.

Un plauso quindi e un arrivederci a Cortona on the Move, prova, e non la sola, che le cose da fare sono tante ed è ora di metterci la buona volontà, l’ingegno… l’altruismo e la fantasia.

Le foto pubblicate in questo post sono prelevate dal sito del festival e sono nell’ordine di:

Vincent Fournier

Giulio Di Sturco

Anoek Steketee

 


Eppur si muove: un’Ancona accogliente?

Sono anni, diciamolo, che si discute sulla scarsa accoglienza dei turisti e in particolare dei croceristi da parte della città di Ancona, capoluogo regionale. Ristoranti chiusi la domenica, negozi senza aperture straordinarie, atteggiamenti sostanzialmente indifferenti: questo è quello che si diceva, anche se non bisogna mai fare di tutta l’erba un fascio, d’accordo.

Quello che è interessante invece è che, negli ultimi tempi, si è parlato sempre più spesso della questione, prova che soprattutto le generazioni più giovani hanno voglia di porsi domande, affrontare problemi e proporre soluzioni.

E’ così che il progetto di tre giovani, Lorenzo Palego, Vittorio Frascione e Daniele Palazzo, rispettivamente una laurea in lettere, una in archeologia e una in economia, ha preso di petto la questione e si è aggiudicato il premio ECapital per progetti imprenditoriali innovativi.

Il loro progetto si chiama NAVIGANCONA, è semplice e poggia su una base solida: il patrimonio culturale, artistico ed eno-gastronomico della città.

Funziona così:

– circa 70 punti di interesse.
– 2 infopoint (alla stazione marittima e in piazza della Repubblica) + 1 ufficio (all’inizio di via della loggia, a 10 metri dal Teatro delle Muse).
– una serie di guide cartacee sui punti di interesse + per chi la volesse un’audioguida.
– possibilità di degustazioni eno-gastronomiche abbinate all’itinerario scelto.

Il viaggiatore e il crocerista potranno fermarsi presso un infopoint, scegliere uno degli itinerari, seguire le indicazioni e scoprire la città facendosi anche un bel bicchiere di vino in enoteca. In attesa che parta l’opzione bici elettrica prevista dal progetto :-)

Dopo aver parlato con gli ideatori, ci sono venute in mente alcune cose:

1) siamo sicuri che gli anconetani non debbano approfittare di questi itinerari alla pari dei croceristi? Per quel che ci riguarda ci facciamo un pensierino, perché 70 punti d’interesse non li conosciamo proprio tutti…
Ufficio di via della Loggia dal lunedì al venerdì 9:30-13:00, 16:00-20:00. Sabato 8:00-13:00. Domenica 8:00-17:00.
Infopoint piazza della Repubblica: Sabato 8:00-13:00; Domenica 8:00-17:00.

2) chissà che questa iniziativa non possa essere la prima di una serie che potrebbe interessare la zona del centro-porto: quante risorse, quante possibilità offre questa piccola area piena di ristoranti, bar, bistrot, monumenti, musei, vicoli, resti archeologici, negozi. Le nuove generazioni sembrano pronte a far tesoro degli insegnamenti e nello stesso tempo a rilanciare una città spesso colpevole, diciamolo, di non afferrare le occasioni…

3) perché aspettare che questi ragazzi vadano dagli operatori e dagli esercenti? Il loro ufficio è in centro, proprio vicino al porto. Mettiamo in circolo le idee parlandoci l’un l’altro! Bravi ragazzi.

Eppur si muove: rendiamo tutti assieme Ancona una città accogliente ;-)


Taggacroazia

 

Tagga la Croazia è il nuovo concorso di Amatori che premia chi ha scelto di visitare questa splendida terra.

Il concorso è semplice: se hai fatto o stai facendo una vacanza in Croazia e hai un account su facebook dove pubblichi le tue fotografie, inserisci su quella che preferisci la tag @Croazia di Amatori.

Lo staff di Amatori, con l’aiuto di un manipolo di artisti, fotografi e turisti, sceglierà la fotografia che rappresenta meglio l’idea di vacanza in Croazia e la utilizzerà per la sua copertina fb.

L’autore della fotografia vincerà un nuovo viaggio!

Regolamento:

Articolo 1

Amatori Tour Operator, con sede in Ancona, via della Loggia 20/24, bandisce il concorso “Tagga la Croazia” aperto a tutti i cittadini residenti nel territorio italiano senza limiti di età.

Articolo 2
Ai partecipanti è richiesto di inserire in una fotografia delle loro vacanze in Croazia pubblicata su facebook la tag @Croazia di Amatori. La foto deve essere stata scattata in Croazia nel corso del 2012 e deve essere opera del partecipante al concorso.

Articolo 3
Saranno prese in considerazione le fotografie con tag @Croazia di Amatori pubblicate su facebook entro il 10/10/2012.

Articolo 4
Scopo del concorso è individuare la fotografia che meglio rappresenti, per lo staff di Amatori Tour Operator, l’idea di vacanza in croazia. A tale scopo, la Giuria valuterà insindacabilmente le fotografie concorrenti. I giurati disporranno di tre voti ed esprimeranno il loro giudizio in seduta congiunta. La votazione avverrà abbinando i loro voti disponibili alle tre fotografie che riterranno meritevoli. La sommatoria di questi voti determinerà una graduatoria con la quale sarà possibile identificare la fotografia vincitrice che sarà utilizzata come copertina della pagina facebook Croazia di Amatori.
In caso di parità, per determinare la graduatoria finale, i voti del Presidente della Giuria varranno doppio.
Il verdetto della Giuria è insindacabile.
I nomi dei vincitori saranno resi pubblici sul sito http://viaggiareterraemare.it e sulla pagina facebook Croazia di Amatori.

Articolo 5
All’autore della fotografia vincitrice spetterà in premio una settimana di vacanza in Croazia comprensiva di traghetto andata e ritorno da Ancona per la destinazione concordata (soggetta a disponibilità) in passaggio ponte + 7 pernottamenti in appartamento. Il buono non potrà essere utilizzato nel mese di agosto. Il buono dovrà essere utilizzato entro il 31/12/2013.

Articolo 6
Con la partecipazione al concorso, il concorrente accetta le norme del Regolamento ed autorizza Amatori Tour Operator al trattamento dei propri dati personali nei termini consentiti dal D.Lgs. 196/2003. I dati personali verranno trattati con modalità informatiche e/o cartacee, per essere utilizzati in base ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti, secondo le modalità del D.Lgs 30 Giugno 2003 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”. Il titolare del trattamento dati è Amatori Tour Operator. I dati potranno essere utilizzati in futuro per rendere informazioni su iniziative commerciali e su annunci di nuovi prodotti, servizi e offerte da parte di Amatori Tour Operator e per l’invio di informazioni commerciali via e-mail o sms.

L’utente avrà i diritti previsti dall’art. 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali in particolare il diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei dati personali che lo riguardano e la loro comunicazione; l’indicazione dell’origine, l’aggiornamento, la rettificazione, l’integrazione e la cancellazione dei dati. L’utente ha il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei suoi dati. Ha comunque il diritto di opporsi al trattamento dei dati a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Per avvalersi di tali diritti l’utente potrà indirizzare richiesta a Amatori Tour Operator. La partecipazione al concorso implica accettazione espressa dell’autorizzazione al trattamento dati per gli scopi di cui sopra.

La partecipazione al concorso comporta la totale accettazione del presente regolamento.


La Punta della Lingua ad Ancona

Dalla prima edizione a oggi La punta della lingua è divenuto un evento di livello internazionale che ha come centro la poesia, quel particolarissimo momento in cui l’ordine e il disordine dell’uomo si armonizzano attraverso la parola.

Con la direzione artistica di uno dei maggiori autori di poesia in circolazione, Luigi Socci, il quale da anni si dedica indefesso alla realizzazione di un festival tanto appagante quanto faticoso, e spinto dall’ardore dell’associazione culturale Niew View il cui cuore è il vulcanico Valerio Cuccaroni, il festival ha continuato a crescere, interessare, innovare, proporre nuove sfide e punti di vista, giocare con il rapporto tra ambiente e versi, poeti e non poeti, città e arte.

Il programma che qui è possibile leggere per esteso nel 2012 risponde alle aspettative e dopo la grandiosa manifestazione dello scorso anno, eccezionale per ospiti e per locations, ecco che scendono in Ancona voci eccellenti della poesia come Billy Collins, definito dal New York Times “il poeta più popolare d’America”, Federica Fracassi con uno spettacolo su monologo della grande Patrizia Valduga, Aldo Nove e il musicista Alessio Bertallot, l’ineguagliabile Mariangela Gualtieri (nella foto), Toni Servillo e molti altri.

Il festival è un vero patrimonio per un territorio sempre avaro di eventi di questo genere.

 


 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422