Il mare d’Agosto

Il mare d’agosto nelle Marche è quello di sabbia palme e passeggiate del sud della regione, quello disteso e ridanciano del confine con l’Emilia e, in mezzo, quello puntuto e scorbutico della riviera del Conero. Gli operatori ravvivano spiagge, hanno dipinto casotti, spazzato via i rami portati dal mare (tutto lui, porta e si riprende, qui, il mare), organizzato navette, bus, parcheggi. Il mare d’agosto è un lavoro di mesi. E’ come programmare ogni anno un immenso matrimonio.

Poi c’è chi si porta dietro il lavoro, i notebooks, l’iphone. Oppure un semplice libro. I più avanzati un ebook. Sui lettini, sulle sdraio, di tra i sassi o con la sabbia che entra fra le dita dei piedi e poi in camera e in bagno si fa sempre un gran casino, non capisci mai come ci sia finita tutta quella sabbia nelle tasche dei calzoni.

D’agosto il mare è anche qui bambini, famiglie, borse frigo, o ombrelloni a pagamento, cabine deluxe, la pizza molle che se la mangiassi altrove ti farebbe schifo ma qui, con il sale sulle labbra…

Ad agosto le colline delle Marche si piegano tutte per assaggiare il mare, come Barbapapà che allunghino la testa sino a bere. Ci si bagna un po’ tutti, contenti. Poi si cena con un frittino dell’adriatico, due moscioli, che sono le cozze della riviera del Conero ma guai a chiamarle cozze e basta, queste sono selvatiche, veraci, ci cresce il mare dentro.

Il mare d’agosto andrà avanti per un po’, fino a settembre, come un amico che non voglia andarsene di casa, come uno dei parenti che incontri in questo mese soleggiato e poi è un peccato se ne vada già, resta ancora dai, qualche giorno, ci si rilassa assieme.Se si è fortunati, il mare delle Marche lo si gode proprio in questo breve tempo di settembre.

Poi gli operatori sistemeranno, smonteranno, staccheranno tubi, disdiranno contratti, spazzeranno moli, rovesceranno tavoli l’uno sull’altro. Chiuderanno porte con le assi, barche a pancia in giù, strada libera alle onde.

Il mare è un gran teatro, quando il sipario è chiuso decine di persone dentro sono al lavoro. Poi, si apre. E di nuovo, di nuovo, di nuovo.Non smette mai d’essere nuovo.

 


 

Tutti i contenuti del blog Viaggiare Terra e Mare (dove non diversamente specificato)
sono pubblicati sotto Creative Commons 2.5 Italia License.

Viaggiare Terra e Mare un progetto di Amatori Tour Operator - P.I. 02251850422